TERMINI E CONDIZIONI

1. Termini comuni
1. Le presenti Condizioni Generali (di seguito le “Condizioni Commerciali”) sono emanate ai sensi degli artt. 1751 e ss. della legge n. 89/2012 Coll., del codice civile (di seguito il “codice civile”)

Matapo a.s.
02879549
CZ02879549
con sede legale: Milady Horákové 358/7
registrato presso la Corte di giustizia municipale di Praga, C 247327
dettagli del contatto:
Matapo sro,
Branická 26/43
e-mail: info@blindshell.com
telefono: 608971299
old.blindshell.com

(il venditore ")

2. Le presenti condizioni disciplinano i diritti e gli obblighi reciproci del venditore e della persona fisica che conclude il contratto di vendita al di fuori della propria attività di consumatore o nell'ambito delle proprie attività commerciali (di seguito denominato "acquirente") tramite un sito web basato su web situato all'indirizzo Internet e old.blindshell.com (di seguito denominato “negozio internet”).
3. I termini e le condizioni commerciali sono parte integrante del contratto di vendita. Gli accordi distintivi nel Contratto di Acquisto prevalgono sulle disposizioni dei presenti Termini e Condizioni.
4. Le presenti Condizioni commerciali e il contratto di acquisto sono conclusi in lingua ceca.

2. Informazioni su prodotti e prezzi
1. Le informazioni sui beni, compresi i prezzi dei singoli beni e le loro caratteristiche principali, sono fornite per i singoli beni nel catalogo del negozio online. I prezzi dei beni sono indicati comprensivi di IVA, di tutte le spese connesse e del costo di restituzione dei beni se tali beni non possono per loro natura essere restituiti tramite posta ordinaria. I prezzi dei prodotti rimangono validi finché vengono visualizzati nel negozio online. Tale disposizione non preclude la negoziazione di un contratto di acquisto a condizioni negoziate individualmente.
2. Tutte le presentazioni delle merci inserite nel catalogo del negozio online sono informative e il venditore non è obbligato a concludere un contratto di acquisto per queste merci.
3. Le informazioni sui costi associati all'imballaggio e alla consegna della merce sono pubblicate nel negozio online. Le informazioni sui costi associati all'imballaggio e alla consegna delle merci elencate nel negozio online sono valide solo nei casi in cui le merci vengono consegnate all'interno del territorio della Repubblica Ceca
4. Eventuali sconti con il prezzo di acquisto della merce non sono cumulabili, a meno che il venditore non paghi diversamente gli acquirenti.

3. Ordine e conclusione del contratto di acquisto
1. I costi sostenuti dall'acquirente per l'utilizzo di mezzi di comunicazione a distanza in relazione alla conclusione del contratto di acquisto (il costo della connessione Internet, il costo delle chiamate telefoniche) sono a carico dell'acquirente stesso. Questi costi non differiscono dalla tariffa base.
2. L'acquirente ordina la merce nei seguenti modi:
– tramite il suo account cliente, se si è precedentemente registrato nel negozio online,
– compilando il modulo d'ordine senza registrazione.
3. Al momento dell'ordine, l'acquirente seleziona la merce, il numero di articoli, la modalità di pagamento e la consegna.
4. Prima di inviare l'ordine, l'acquirente è autorizzato a controllare e modificare i dati che ha inserito nell'ordine. L'ordine viene inviato dall'acquirente al venditore facendo clic sul pulsante Ordine I dettagli forniti nell'ordine sono considerati corretti dal venditore. Condizione per la validità dell'ordine è la compilazione di tutti i dati richiesti nel modulo d'ordine e la conferma da parte dell'acquirente di aver preso conoscenza delle presenti condizioni.
5. Immediatamente dopo aver ricevuto l'ordine, il venditore invierà all'acquirente una conferma di ricezione dell'ordine all'indirizzo e-mail inserito dall'acquirente al momento dell'ordine. Questo riconoscimento è automatico e non è considerato un contratto. L'allegato della conferma è le attuali condizioni commerciali del venditore. Il contratto di acquisto viene concluso solo dopo che l'ordine è stato ricevuto dal venditore. La notifica di ricezione dell'ordine viene recapitata all'indirizzo e-mail dell'acquirente.
6. Nel caso in cui uno dei requisiti specificati nell'ordine non possa essere soddisfatto dal venditore, l'acquirente invierà un'offerta modificata al proprio indirizzo di posta elettronica. L'offerta modificata è considerata una nuova bozza di contratto di acquisto e il contratto di acquisto viene quindi risolto con l'avviso di ricezione di tale offerta da parte dell'acquirente al venditore all'indirizzo e-mail specificato nelle presenti condizioni commerciali.
7. Tutti gli ordini accettati dal venditore sono vincolanti. L'acquirente può annullare l'ordine fino a quando l'acquirente non riceve una comunicazione di accettazione dell'ordine da parte del venditore. L'acquirente può annullare l'ordine per telefono tramite telefono o e-mail del venditore elencato in queste condizioni commerciali.

8. La modalità di consegna viene scelta al momento dell'ordine della merce.
9. Costo della consegna della merce in A seconda di come spedite e prendete in consegna la merce, vedere l'ordine dell'acquirente e v la conferma dell'ordine da parte del venditore. Se la modalità di trasporto è concordata su richiesta speciale dell'acquirente, l'acquirente si assume il rischio e gli eventuali costi aggiuntivi associati a tale modalità di trasporto.
10. Se il venditore è obbligato a consegnare la merce nel luogo indicato dall'acquirente nell'ordine, in base al contratto di acquisto, l'acquirente è obbligato a prendere in consegna la merce al momento della consegna. Se, per ragioni di necessità dell'acquirente, è necessario consegnare la merce ripetutamente o in modo diverso da quanto indicato nell'ordine, l'acquirente è tenuto a pagare rispettivamente i costi associati alla consegna ripetuta della merce. costi associati a un altro metodo di consegna.
11. Al ricevimento della merce dal vettore, l'acquirente è tenuto a verificare l'integrità dell'imballo della merce e, in caso di eventuali difetti, a darne tempestiva comunicazione al vettore. In caso di violazione dell'imballaggio che indichi l'ingresso non autorizzato nella spedizione, l'Acquirente non è tenuto a prendere in consegna la spedizione dal vettore.
12. Il venditore emette all'acquirente un documento fiscale – una fattura. Il documento fiscale viene inviato all'indirizzo email dell'acquirente.
13. L'acquirente acquisisce la proprietà della merce pagando l'intero prezzo di acquisto della merce, comprese le spese di consegna, ma prima rilevando la merce. La responsabilità per la distruzione accidentale, il danneggiamento o la perdita della merce passa all'acquirente al momento della presa in consegna della merce o nel momento in cui l'acquirente ha l'obbligo di prendere in consegna la merce, ma la contraddizione con il contratto di acquisto non lo ha fatto.

5. Recesso dal contratto
1. L'acquirente che ha concluso un contratto di vendita al di fuori della sua attività di consumatore ha il diritto di recedere dal contratto di vendita.
2. Il periodo di recesso è di 14 giorni dalla data di ricevimento della merce.
3. L'acquirente non può, tra l'altro, recedere dal contratto di vendita:
– la fornitura di servizi se sono stati eseguiti con il suo previo consenso espresso prima della scadenza del periodo di recesso e il venditore aveva informato l'acquirente, prima della conclusione del contratto, che in questo caso non aveva diritto di recedere dal contratto,
– la fornitura di beni o servizi il cui prezzo dipende dalle disparità del mercato finanziario, indipendentemente dalla volontà del venditore e che possono verificarsi durante il periodo di recesso,
– la fornitura di bevande alcoliche che possono essere consegnate solo dopo trenta giorni e il cui prezzo dipende da spostamenti del mercato finanziario indipendenti dalla volontà del venditore,
– sulla fornitura di beni che è stata regolata secondo la volontà del compratore o per la sua persona,
– la fornitura di merci deperibili e merci che sono state irreversibilmente mescolate con altre merci dopo la consegna,
– la consegna della merce in confezione chiusa che l'acquirente ha rimosso dalla confezione e non può essere restituita per motivi igienici,
– consegnare una registrazione audio o video o un programma per computer se ha rotto la sua confezione originale,
– consegna di giornali, periodici o riviste,
– consegna del contenuto digitale se non è stato fornito su un vettore fisico ed è stato consegnato con il previo consenso espresso dell'acquirente prima della scadenza del periodo di recesso e il venditore ha comunicato all'acquirente prima della conclusione del contratto che in questo caso egli non aveva il diritto di recedere dal contratto,
– negli altri casi di cui all'articolo 1837 del codice civile.
4. Per rispettare il periodo di recesso, l'acquirente deve presentare una comunicazione di recesso entro il periodo di recesso.
5. Per recedere dal contratto di acquisto, l'acquirente può utilizzare il modulo di recesso dal contratto fornito dal venditore. L'acquirente si dimette dal contratto di vendita all'indirizzo e-mail del venditore o all'indirizzo postale indicato nelle presenti condizioni commerciali. Il Venditore confermerà all'Acquirente la ricezione del modulo senza indebito ritardo.
6. L'acquirente che ha rescisso il contratto è obbligato a restituire la merce al venditore entro 14 giorni dal recesso dal contratto al venditore. L'acquirente sostiene il costo della restituzione della merce al venditore, anche se la merce non può essere restituita tramite il normale percorso postale.
7. Se l'acquirente recede dal contratto, il venditore deve restituire tutti i fondi, comprese le spese di consegna da lui ricevute, con le stesse modalità senza indugio, ma entro e non oltre 14 giorni dal recesso. Il Venditore restituirà il denaro ricevuto all'Acquirente in modo diverso solo se l'acquirente è d'accordo e non sostiene alcun costo aggiuntivo.
8. Se l'acquirente sceglie un metodo di consegna diverso da quello più economico offerto dal venditore, il venditore restituisce all'acquirente il costo di consegna della merce corrispondente al modo più economico di consegna della merce.

9. Se l'acquirente recede dal contratto di acquisto, il venditore non è obbligato a restituire i fondi ricevuti all'acquirente prima che l'acquirente li consegni all'acquirente o dimostri che la merce è stata spedita al venditore.
10. La merce deve essere restituita dall'acquirente al venditore intatta, non utilizzata e non inquinata e, se possibile, nella confezione originale. Il venditore ha il diritto di indennizzare il venditore contro la richiesta dell'acquirente per il rimborso del prezzo di acquisto.
11. Il venditore ha diritto di recedere dal contratto di acquisto per esaurimento scorte, indisponibilità della merce, o quando il produttore, importatore o fornitore della merce ha interrotto la produzione o l'importazione della merce. Il Venditore dovrà informare immediatamente l'Acquirente tramite l'indirizzo di posta elettronica indicato nell'ordine ed entro 14 giorni dalla comunicazione di recesso dal Contratto di Acquisto, restituire tutti i fondi, comprese le spese di consegna, ricevuti da lui ai sensi del Contratto, con le stesse modalità o nel modo specificato dall'Acquirente.

6. Diritti da adempimento difettoso
1. Il venditore è responsabile nei confronti dell'acquirente che la merce sia esente da vizi. In particolare, il venditore risponde all'acquirente che nel momento in cui l'acquirente ha preso in consegna la merce:
– i beni hanno caratteristiche che le parti hanno negoziato e, in assenza di accordo, possiedono le caratteristiche descritte dal venditore o dal produttore o che l'acquirente si aspetta in relazione alla natura dei beni e alla pubblicità che fanno,
– i beni sono idonei allo scopo indicato dal venditore o al quale sono abitualmente utilizzati beni di questo tipo,
– la merce corrisponde alla qualità o alle prestazioni del campione o dell'originale concordato se la qualità o il design sono stati determinati sulla base del campione o dell'originale concordato,
– le merci sono nella quantità, grado o peso appropriati e
– le merci sono conformi ai requisiti legali.
2. Se un difetto si manifesta entro sei mesi dal ricevimento della merce da parte dell'acquirente, la merce si considera difettosa già al momento della presa in consegna. L'acquirente può esercitare il diritto del difetto che si manifesta con i prodotti di consumo entro ventiquattro mesi dalla presa in consegna. Questa disposizione non si applica alle merci vendute a un prezzo inferiore per un difetto per il quale è stato concordato un prezzo inferiore per l'usura della merce causata dal suo normale utilizzo, della merce usata per un difetto corrispondente al grado di utilizzo o l'usura che la merce ha avuto al momento della presa in consegna da parte dell'acquirente, o se risulta dalla natura della merce.
3. In caso di difetto, l'acquirente può presentare un reclamo al venditore chiedendo:
– sostituzione di nuovi beni,
– riparazione di beni,
– un ragionevole sconto sul prezzo di acquisto,
– recedere dal contratto.
4. L'acquirente ha il diritto di recedere dal contratto,
– se la merce presenta un difetto materiale,
– se l'articolo non può essere utilizzato correttamente per difetti ricorrenti o difetti dopo la riparazione,
– con un maggior numero di difetti della merce.
5. Il venditore è obbligato ad accogliere il reclamo presso qualsiasi stabilimento in cui il reclamo viene accolto, eventualmente anche presso la sede legale o il luogo di attività. Il venditore è tenuto a fornire all'acquirente una conferma scritta del diritto dell'acquirente di rivendicare il reclamo, il reclamo del reclamo e le modalità di elaborazione del reclamo, nonché una conferma della data e del metodo di elaborazione del reclamo, incluso la conferma della riparazione e della sua durata, rigetto del reclamo.
6. Il venditore o il suo rappresentante autorizzato decide immediatamente sul reclamo, in casi complessi entro tre giorni lavorativi. Questo periodo non include il tempo appropriato al tipo di prodotto o servizio necessario per valutare in modo esperto il difetto. I reclami, inclusa la rimozione di un difetto, devono essere risolti senza indugio, entro e non oltre 30 giorni dalla data del reclamo, a meno che il venditore e l'acquirente non concordino per un periodo più lungo. La scadenza di questo periodo è considerata una violazione sostanziale del contratto e l'acquirente ha il diritto di recedere dal contratto di vendita. Il momento in cui viene fatto il reclamo è il momento in cui la volontà dell'acquirente (applicazione del diritto di adempimento difettoso) si manifesta al venditore.
7. Il venditore informa per iscritto l'acquirente dell'esito del reclamo.
8. Il diritto di adempimento difettoso dell'acquirente non spetta se l'acquirente sapeva prima della presa in consegna della cosa che la cosa era difettosa o se l'acquirente stesso ha causato il difetto.
9. In caso di reclamo legittimo, l'acquirente ha diritto al rimborso delle spese sostenute in relazione al reclamo. Tale diritto può essere esercitato dall'acquirente presso il venditore entro un mese dalla scadenza del periodo di garanzia.
10. L'acquirente ha la possibilità di scegliere il reclamo.
11. Diritti e obblighi delle parti I diritti della prestazione difettosa sono disciplinati dal 1914 al 1925, dai § 2099 al 2117 e dai § 2161 al 2174 del codice civile e dalla legge n. 634/1992 Coll., Sulla tutela dei consumatori.

7. Consegna
1. Le parti contraenti possono trasmettere tutta la corrispondenza per iscritto tramite posta elettronica.
2. L'acquirente consegna la corrispondenza al venditore all'indirizzo e-mail indicato nelle presenti condizioni commerciali. Il Venditore consegnerà la corrispondenza all'Acquirente all'indirizzo e-mail specificato nel suo account cliente o nell'ordine.

8. Risoluzione extragiudiziale delle controversie
1. La risoluzione extragiudiziale delle controversie in materia di consumo nell'ambito del contratto di acquisto è di competenza della Czech Trade Inspection, con sede legale in Štěpánská 567/15, 120 00 Praha 2, 000 20 869, indirizzo Internet: https:/ /adr.coi.cz/en. La piattaforma di risoluzione delle controversie online all'indirizzo http://ec.europa.eu/consumers/odr può essere utilizzata per risolvere le controversie tra il venditore e l'acquirente relative al contratto di acquisto.
2. Centro europeo dei consumatori Repubblica Ceca, con sede legale in Štěpánská 567/15, 120 00 Praha 2, indirizzo Internet: http://www.evropskyspotrebitel.cz è un punto di contatto ai sensi del regolamento (UE) n. 524/2013 di 21 maggio 2013 sulla risoluzione delle controversie online dei consumatori e O che modifica il regolamento (CE) n. 2006/2004 e la direttiva 2009/22/CE (regolamento sulla risoluzione delle controversie online dei consumatori).
3. Il venditore è autorizzato a vendere la merce sulla base di una licenza commerciale. La licenza commerciale viene rilasciata nell'ambito delle sue competenze dal competente Ufficio delle licenze commerciali. L'Ispettorato commerciale ceco esercita in misura limitata, tra l'altro, il controllo sul rispetto della legge n. 634/1992 Coll., Sulla tutela dei consumatori.

9. Disposizioni finali
1. Tutti gli accordi tra il venditore e l'acquirente secondo le leggi della Repubblica Ceca. Se un rapporto basato su un contratto di vendita contiene un elemento internazionale, le parti concordano che il rapporto è disciplinato dalla legge della Repubblica ceca. Ciò non pregiudica i diritti del consumatore ai sensi delle norme legali generalmente vincolanti.
2. Il venditore non è vincolato da alcun codice di condotta nei confronti dell'acquirente ai sensi dell'articolo 1826 (1) e) del codice civile.
3. Tutti i diritti sul sito web del venditore, in particolare il copyright del contenuto, compreso il layout del sito, foto, filmati, grafica, marchi, loghi e altri contenuti ed elementi, appartengono al venditore. È vietato copiare, modificare o utilizzare in altro modo il Sito o parte di esso senza il consenso del Venditore.
4. Il Venditore non è responsabile per eventuali errori derivanti dall'intervento di terzi nel negozio online oa seguito del suo utilizzo contrario allo scopo previsto. Gli acquirenti non possono utilizzare procedure che possano influire negativamente sul loro funzionamento e non possono intraprendere alcuna attività che possa consentire a loro o a terzi di manomettere o utilizzare in modo improprio software o altri componenti che compongono il negozio Internet e utilizzare il negozio Internet o sue parti o software in un modo che non è coerente con il suo scopo o scopo.
5. L'acquirente si assume il rischio del mutamento delle circostanze ai sensi dell'articolo 1765 (2) del codice civile.
6. Il Contratto di acquisto, inclusi i Termini e condizioni commerciali, è archiviato dal Venditore in formato elettronico e non è accessibile.
7. Il venditore può modificare o aggiungere la formulazione dei termini commerciali. Questa disposizione non pregiudica i diritti e gli obblighi derivanti durante il periodo di validità della versione precedente dei termini e delle condizioni.
8. L'allegato ai Termini e condizioni è un modello per il recesso.

Questi Termini e Condizioni entrano in vigore il 1 gennaio 2018